Il desiderio di scoprire, la voglia di emozionare, il gusto di catturare le sensazioni, ma anche la passione, l’amore e la grinta che spingono verso l’eccellenza.

Sono solo alcune delle caratteristiche di TASTEinCORTINA, il brand ideato da Maria Pia Montanari, che rappresenta la Dimora del Buon Gusto in una delle location più suggestive d’Italia: Cortina d’Ampezzo, Regina delle Dolomiti.

Con il suo staff, attivo, dinamico e intraprendente, TASTEinCORTINA promuove le eccellenze italiane nel mondo attraverso l’ideazione e l’organizzazione di meeting, eventi culturali, convegni, degustazioni di prodotti enogastronomici, presentazioni di moda e di design.

TASTEinCORTINA realizza una serie di servizi di promozione e comunicazione di diversi marchi studiati ad hoc, in base alle esigenze della clientela.

TASTEinCORTINA è un’autentica Dimora del Buongusto, unanime giudizio conquistato sul campo, anche grazie alle esclusive ed eleganti Cene di Gala, dove nessun dettaglio viene lasciato al caso. Cene che emozionano vista e palato, degli happening enogastronomici e culturali, che fanno parlare il mondo, distinguendo e caratterizzando l’operato di Maria Pia Montanari e del suo staff.

Esperti in enogastronomia e lifestyle che curano ogni aspetto degli eventi organizzati, dall’ideazione fino alla comunicazione, alla pubblicità, all’ufficio stampa e alla logistica.

Manifestazioni organizzate anche per esclusivi club che decidono di riunirsi in location particolari, uniche e suggestive volte a creare nuove opportunità di business.

Coltivare la grande passione per il bello e l’amore per il proprio lavoro sono i punti di forza di TASTEinCORTINA, che hanno consentito a questo brand di affermarsi con successo nel mercato del lusso e delle eccellenze italiane.

Pagina Facebook

TOTAL BLACK PER USCIRE DALLA CRISI NERA

CORTINA, VETRINA DELLE ECCELLENZE, PRONTA PER L’EXPO

Golden Moon da tempo è impegnata a favore della valorizzazione di Cortina quale straordinario scrigno, uno scrigno capace di attrarre le eccellenze del made in Italy che in esso vedono una sede ideale per lanciare nuovi brand, per promuovere produzioni di nicchia e per valorizzare, con una visibilità anche internazionale, realtà già affermate.

In questo abbinamento fortunato tra Golden Moon, Cortina ed eccellenze italiane, è nata un’occasione di rilievo per dare inizio alle celebrazioni dell’Expo con una iniziativa originale, innovativa e curatissima: la Total Black Night.

Un titolo che evoca in modo quasi scaramantico il nero come volontà di evadere dal buio della crisi, per cogliere le straordinarie potenzialità del nostro made in Italy con una visione colorata da ottimismo. Ma il nero, oltre ad essere un colore usato nella sua accezione scaramantica, evoca la notte, stellata, la seduzione ed il fascino.

In quest’ottica, il ricevimento a casa di Maria Pia Montanari, titolare e anima della Golden Moon, ha acceso i riflettori su alcune delle più celebrate produzioni vitivinicole italiane , e non solo, chiamando a raccolta un variegato mondo di happy few che hanno potuto immergersi in un’atmosfera che evoca uno sfarzo dal sapore antico, dove menù, curato dallo chef stellato Graziano Prest del ristorante Tivoli di Cortina, e decoro degli interni, seguono un unica filosofia, quella di un colore, il nero, declinato in una varietà di sfumature cromatiche, di sapori e perfino profumi.

Gli ospiti, anch’essi in total black, hanno ricevuto come cadeau speciale un braccialetto in seta nera, creato con le capsule dei tappi dell’azienda Monte Rossa dall’artista Laura Girotto appositamente per la serata e si sono immersi in questo spettacolo dei sensi dove abbandonarsi per essere al tempo stesso spettatori ed attori di un irripetibile ed inebriante one night show.

Tra i fortunati ed illustri ospiti tanti amanti della Regina delle Dolomiti, arrivati in molti casi esclusivamente per il party, tra questi, solo per citarne alcuni, Giovanni de Luca, Direttore Rai della sede del Veneto, la principessa Blagena Torlonia, la marchesa Diletta Frescobaldi,  la  contessa Isabella Del Bono, il conte Francesco Sturla Avogadri l’architetto Laura Villani, l’ingegnere Roberto Benelli, l’architetto  Gian Camillo Custoza, la dottoressa Chiara Caliceti responsabile di Cortina Turismo, l’immancabile l’artista Mariucci Potente oltre ad altri importantissimi giornalisti del settore e alle autorità di Cortina e del circondario.

Ospiti e al tempo stesso protagonisti, i patron di alcune importanti case vinicole e di altre eccellenze italiane, quali Emanuele Rabotti dell’azienda Monte Rossa, con Cabochon, best italian wine award 2014, Nicola e Ilaria Campagnola della Tenuta Santamaria Valverde con il loro straordinario Amarone, Caterina Dei con il prestigioso vino Nobile e vin Santo di Montepulciano, Alessandro Modica con il Dolce Nero della Cantina Modica di San Giovanni, Luca Sfoggia dell’azienda M’anis con le sue superior beer, Marco e Anna Laura Rosati Ferrucci con la storica Anisetta e Gianluca Bisol che, per la serata, ha proposto il Fior d’Arancio di Maeli, splendida realtà dei Colli Euganei guidata da Elisa Dilavanzo.

Durante le interviste Mara Pia Montanari afferma “Abbiamo ideato questo Party Total Black perché crediamo fermamente nelle eccellenze italiane: prodotti, produttori e territorio, unici al mondo, come soluzione per uscire da questa crisi nera e per mostrare ed esportare il fascino di una terra che sfoggia con eleganza al mondo intero la più intensa delle storie d’amore, quella del Made in Italy. Il 2015 può e dovrà essere l’anno della svolta. Quest’anno abbiamo una straordinaria opportunità grazie all’evento mondiale quale l’expo. Sarà un’occasione per far apprezzare al mondo le eccellenze d’Italia.”

All’iniziativa farà seguito una serie di importanti progetti volti alla valorizzazione di queste e altre eccellenze del made in Italy nell’ambito di avamposti dei trend setters sul territorio italiano e in alcune selezionate sedi all’estero.

GLUTEN FREE D’AUTORE

TASTEinCORTINA; TUTTO IL BUON GUSTO DELLA REGINA

A Cortina Stile e Gusto sono di casa. Ecco dunque che sabato 6 dicembre alle 17.30, nel cuore del Cortina Fashion Weekend, si terrà l’imperdibile appuntamento di TasteInCortina “Gluten free d’autore” presso il Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi: la presentazione del primo volume di ricette griffate dalle stelle della cucina, dedicato all’alimentazione senza glutine. Il libro – edizioni Gribaudo, in libreria da mercoledì 26 novembre – propone 12 menù dall’antipasto al dolce, realizzati da 12 chef, per ricette100% senza glutine.

Saranno presenti all’evento lo chef Tano Simonato del ristorante Tano Passami l’olio di Milano; Carla Latini, nata come produttrice di pasta e oggi blogger e critica gastronomica su “il retrocucina” (www.carlalatini.com) e Monica Ranzi, ideatrice del progetto, che dichiara: “Nella mia famiglia, in una volta sola, sono entrate adolescenza e celiachia. Dopo l’ansia e la paura dell’inizio, ci siamo divertiti a inventare buonissimi pranzi gluten free. Così, parlando con alcuni amici chef, ho proposto loro una sfida al glutine. Ho voluto che mettessero a disposizione della celiachia la loro arte, la loro creatività, la magia della loro cucina, senza rinunciare al gusto e all’impronta indelebile delle loro ricette”.

Da qui la nascita di un libro che ha trasformato la difficoltà per molti celiaci – e intolleranti al glutine – di condividere il momento conviviale, in un’occasione per chef famosi, stellati e pluristellati, di cimentarsi su un terreno inusuale, ma stimolante con la creazione di menù completi, creativi e naturalmente gluten free.

I magnifici dodici che hanno aderito con entusiasmo al progetto sono: Franco Aliberti, Stefano Baiocco, Enrico Bartolini, Cristian Bertol, Pino Cuttaia, Annie Féolde, Filippo La Mantia, Philippe Léveillé, Rosanna Marziale, Davide Oldani, Tano Simonato, Daniele Zennaro.

Alla realizzazione del libro, accanto all’ideatrice Monica Ranzi, Responsabile Relazioni Esterne di Mistral Comunicazione e Relazioni Pubbliche, hanno contribuito Paola Ricas, storico Direttore de La Cucina Italiana, e il dottor Giorgio Donegani che, nella prefazione, spiega sintomi, cause, diagnosi e stili alimentari da adottare per far fronte alla celiachia. La celiachia, infatti, è una patologia sempre più diffusa: in Italia le persone che non possono mangiare cibi con glutine sono oltre 600mila (1 su 100) e il 6% della popolazione soffre della cosiddetta gluten sensitivity, un’intolleranza più o meno grave al glutine che porta a limitare o eliminare del tutto il glutine dalla propria dieta.

A rendere ancor più gustosa l’interessante e succulenta presentazione, gli assaggi senza glutine di GRANA PADANO, GALBUSERA, SACLÁ, BERETTA e riso di pasta VIAZZO.

A seguire, la cena su invito a Casa di Maria Pia Montanari, presidente di Taste InCortina, che afferma: “È una soddisfazione accogliere un’amica e un evento dedicato a un libro fatto con amore, per aprire il piacere del gusto anche a chi quotidianamente ha difficoltà a trovare prodotti e ricette adatte alla propria dieta”.

La cena, cucinata personalmente dall’autrice del libro, Monica Ranzi, con la partecipazione dello chef stellato Tano Simonato, verterà sul tema gluten free, ma proporrà anche ricette per non celiaci e a quest’ultimi ci penserà Maria Pia Montanari che siamo certi, anche questa volta, non mancherà di stupire i suoi ospiti. Tutti gli ospiti potranno brindare con Bisol al termine della presentazione e durante la cena. BISOL, storica famiglia del Prosecco e del Cartizze, coltiva direttamente più di 20 poderi collocati nelle aree più vocate della denominazione prestando particolare attenzione al benessere della vite e alla sostenibilità ambientale, grazie ad un’attenta gestione agronomica nei vigneti e in cantina.

Altri sponsor di rilievo che, con i loro prestigiosi prodotti, hanno voluto supportare questo importante evento, sono:TIMEbioTIME che propone in esclusiva “filetto di orata e di branzino” biologici pescati a Bibione nell’azienda ittica biologica VALGRANDE della famiglia dei conti Ferri de Lazara, accompagnati dal vino Nobile di Montepulciano dell’azienda DEI. Abbinamento che sta letteralmente facendo impazzire il mondo intero.

A soddisfare i palati più raffinati degli ospiti ci penserà M’ANIS: l’unica e originale birra italiana glutenfree concepita con 100% malto di riso; prodotto naturalmente senza glutine unico al Mondo nel suo genere. La qualità e l’attenzione posta alla sfera della celiachia rappresentano una prerogativa di questa azienda agricola da sempre.

Prossimo appuntamento di TasteInCortina, la manifestazione “Il gusto del benessere. Le eccellenze in vetrina a Cortina: protagonista l’Abruzzo”, che si svolgerà il 27 dicembre presso la Casa delle Regole, dalle ore 10 fino alle ore 20. L’evento, ad ingresso gratuito, che ha ottenuto anche il patrocinio dell’Expo 2015, consentirà ai visitatori di conoscere e degustare il meglio dell’enogastronomia abruzzese, con la presenza delle migliori cantine e delle più importanti aziende del food. Nel pomeriggio, all’interno del Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi due importanti eventi: la tavola rotonda sul binomio tra cibo e salute, moderata dalla giornalista Elisabetta Guidobaldi, direttrice dell’Ansa Abruzzo e Molise, che metterà a confronto le teorie dei docenti delle più celebri università italiane, tra cui Ca’ Foscari, Padova, Teramo, Cattolica e La Sapienza. A Seguire, torna l’attesissimo appuntamento del “Cortina Wine Club – Venissa & Vigna 1350” che proporrà la degustazione di vini estremi, rari e preziosi. Tra questi un vino estremo abruzzese di Feudo Antico, uno campano di Marisa Cuomo e una chicca prodotta dai salesiani a Gerusalemme. L’esclusivo club nato da un’idea di Gianluca Bisol, Maria Pia Montanari, Fabrizio Zardini e Francesco Anaclerio che si pone come obiettivo la scoperta, la conoscenza e la degustazione di prestigiosi vini unici al mondo, nati da luoghi estremi.

DALLE SPEZIE D’ORIENTE AI SAPORI DELLA LAGUNA VENETA, TASTEinCORTINA INAUGURA LA NUOVA STAGIONE INVERNALE AMPEZZANA

 

TASTEinCORTINA, il nuovo brand che rappresenta la dimora del buon gusto a tutto tondo, ha inaugurato giovedì scorso a casa Mistura Montanari, ambito salotto del nuovo mood ampezzano, la prossima stagione invernale all’insegna della buona tavola e del piacere di stare insieme.

 

 

Erano presenti i protagonisti dell’alta cucina d’autore di Cortina fra cui Graziano Prest del Tivoli con il suo Sommelier Kristian Casanova, Fabio Pompanin Chef di Al Camin, Alessandro Menardi del Baita Fraina, Luca e Silvia Herbert del ristorante Col Drusciè, Daniele Cerruti del Leone e Anna, dalla Golf House Matteo Siorpaes del ristorante Al Campanile. E ancora Roberto Cardazzi con lo Chef Maurizio Aluoto dell’Hotel Europa, Mario Pellegrino in rappresentanza del prestigioso Cristallo, Gerry Gaspari della storica enoteca Gaspari G&R, Giorgio Ghedina della Pizzeria al Passetto.

La domanda che sorge spontanea è: chi avrà cucinato fra tanti esperti e maestri dell’alta cucina?

“ E’ stata una bellissima serata creata con la partecipazione e l’entusiasmo di tutti” afferma Maria Pia Montanari, ospite d’eccezione e madrina delle eccellenze enogastronomiche nella Regina delle Dolomiti.

Sì, perché al buon cibo si sono accompagnati fiumi di illustri bollicine come i Magnum Coupè  e il Cabochon Monte Rossa offerti e serviti personalmente dal fantastico produttore Emanuele Rabotti che aveva letteralmente mandato in visibilio i presenti, il Mathusalem offerto dai cari amici Lunelli e l’immancabile Crede di Bisol. Non poteva mancare Caterina Dei, stimata produttrice toscana ospite della serata con il suo vino Nobile di Montepulciano ed il Vin Santo servito a chiusura di un Menu ricchissimo di proposte golose che hanno accompagnato gli ospiti fino all’alba.

Ricchissima la parata di fingers food preparati a più mani e serviti sulle note di una nostalgica Summer Time cantata ‘live’ da Caterina Dei, bellissima voce conosciuta non solo nel mondo enologico – http://www.cantinedei.it/musica -: dalle barchette di indivia con gorgonzola, panna e noci, agli scaldatelli, taralli e altre squisite tipicità di Gerardo Campaniello, fino agli appetizer di riso Basmati accompagnati da julienne di verdure alle spezie di Sri Lanka, le stesse spezie portate agli amici ristoratori dal recente viaggio di Maria Pia e Cristina in Oriente.

Protagonista della serata il pesce di VALGRANDE, allevamento di bio fish dell’azienda Ferri de Lazara di Arabella Gaetani d’Aragona. Fra i piatti elaborati con il pesce allevato biologicamente da Valgrande in un ampio specchio d’acqua a Bibione il carpaccio di branzino, cefalo e lotregano, i passatelli in brodino di pesce, il risotto con branzino e cefalo e una superba grigliata mista di orate, branzini e cefali. Piatti che si sono sposati in perfetta armonia con Venissa, il vino lagunare risorto sulle ceneri di tre tralci di Dorona a Mazzorbo, isola dell’arcipelago veneziano di Gianluca Bisol.

“Ho voluto riunire intorno a me amici cari che saranno fra i protagonisti a Cortina nel prossimo inverno. Cortina non è solo glamour e life style – prosegue Maria Pia Montanari – è un luogo magico che ci ha donato la natura, che dobbiamo impegnarci a valorizzare e di cui dobbiamo essere orgogliosi davanti al mondo intero. Una mèta che si distingue per le bellissime montagne e che si dovrà ricordare anche per altre eccellenze che hanno reso famoso il Made in Italy nel mondo, la buona cucina ed i vini straordinari di cui il nostro territorio è tanto ricco. Le potenzialità di Cortina sono immense ed il mio impegno è, e sarà sempre, quello di attrarre ospiti, appassionati, amanti della montagna e del buon vivere, attratti da un’offerta che premi e valorizzi l’impegno di tanti bravissimi interpreti della nostra italianità presenti a Cortina.

Chiuderei con una riflessione tratta dall’ultimo libro dell’amico Gelasio Gaetani ‘A spasso con il vino’ che intendo presentare durante il Natale proprio qui, a Cortina, secondo il quale dovremmo imparare dai francesi, dal loro modo di amarsi fra loro, di essere nazionalisti e non individualisti ed essere collaborativi e solidali.