LE ECCELLENZE IN VETRINA A CORTINA: PROTAGONISTA L’ABRUZZO

Sabato 27 dicembre, Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi, Cortina

L’inscindibile e sempre più attuale binomio tra cibo e salute all’insegna del gusto, proprio alla vigilia dell’importante vetrina dell’Expo2015, è stato l’indiscusso protagonista dell’edizione zero di GUSTO DEL BENESSERE. LE ECCELLENZE IN VETRINA A CORTINA: PROTAGONISTA L’ABRUZZO, che si è svolto a Cortina d’Ampezzo, regina delle Dolomiti, sabato 27 dicembre 2014.

L’evento è stato ideato da Maria Pia Montanari Mistura, titolare della società Golden Moon con il marchio TasteInCORTINA, che mira a valorizzare le eccellenze italiane in una delle location più esclusive d’Europa e del mondo, fondendo passione, cultura, natura, stile, benessere e, neanche a dirlo, gusto.

IL GUSTO DEL BENESSERE. LE ECCELLENZE IN VETRINA A CORTINA: PROTAGONISTA L’ABRUZZO ha fatto conoscere con successo

i prodotti e i produttori dell’Abruzzo, territorio della grande tradizione e vocazione agroalimentare.

All’evento che si è svolto dalle 10 alle 20, ad ingresso gratuito, spiccava la presenza di numerose aziende che hanno fatto e continuano a fare incetta di prestigiosi riconoscimenti in Italia e all’estero.

Una manifestazione, patrocinata dall’Expo 2015, da Unaproa, dalla Regione Abruzzo, dal Polo Agire e dal Comune di Cortina, che ha consentito al vasto pubblico presente nella blasonata città ampezzana di conoscere i prodotti e i produttori, le loro storie, la passione che li porta ad eccellere e a vincere premi prestigiosi a qualsiasi latitudine. Ma anche un’occasione che ha fatto degustare ed apprezzare il meglio dell’enogastronomia Made in Abruzzo, grazie alla presenza delle cantine più prestigiose e delle più importanti aziende del Food.

Nel corso della manifestazione, hanno riscosso successo le bollicine Made in Abruzzo, che si stanno sempre più affermando nel panorama enologico internazionale e hanno spopolato anche nella terra del Prosecco. E se il Montepulciano d’Abruzzo è ormai sempre più protagonista nelle tavole dei gourmet di Cortina; i ristoranti della blasonata cittadina veneta, tra cui il Tivoli, El Camin, Il Caminetto, Toulá e L’Altro Vissani, hanno apprezzato anche gli autoctoni abruzzesi: Pecorino, Passerina e Cococciala, affiancati anche dal Cerasuolo, che sta vivendo un momento di grande riscoperta.

Soddisfatte le aziende partecipanti, che hanno conquistato il pubblico ampezzano: Farnese Vini, Citra, Feudo Antico, Masciarelli Valori, Tenuta Di Sipio, Nestore Bosco, Tenuta I Fauri, Verrigni, Terre di Varano, Jubatti Carni, Bontempo Ceramiche, Claudia Ciccotti Design. Dietro ognuno di loro c’è una storia affascinate e un prodotto di qualità e di successo, raccontato dai protagonisti al folto pubblico presente.

L’evento di degustazione e di presentazione dei prodotti delle più note aziende abruzzesi è stato inoltre accompagnato da un momento scientifico: una tavola rotonda dal titolo “Il Gusto del Benessere”, che ha ripercorso il binomio tra cibo e benessere, le identità alimentari regionali, la comunicazione dei prodotti agroalimentari alla vigilia dell’appuntamento con l’Expo 2015. Le politiche comunitarie e i nuovi processi produttivi sono state inoltre le tematiche trattate nel corso della tavola rotonda, moderata dalla giornalista Elisabetta Guidobaldi, direttrice dell’Ansa Abruzzo e Molise.

“Apriremo il primo maggio 2015 – ha ribadito Roberto Arditti, direttore Affari Istituzionali di Expo 2015, intervenuto a Il Gusto del Benessere a Cortina d’Ampezzo -. Con il lavoro poderoso di questi ultimi mesi tutte le scadenze saranno rispettate e sarà una grande partita di sistema, un’occasione l’Expo, per presentarci al meglio delle nostre possibilità, mettere a fattore comune le nostre migliori energie e le aziende devono coglierne le potenzialità, considerando che saranno oltre 70 i Paesi che hanno già fissato la data per la loro giornata nazionale: avremo delegazioni con Capi di Stato e primi ministri con una frequenza mai vista nell’Italia moderna”. Arditti ha quindi reso noto che l’Italia sarà: “Il primo paese che ospita l’Esposizione Universale con pari dignità tra Governi e Ong”.

Tra i relatori del convegno “Il Gusto del Benessere”, c’erano inoltre: Dino Mastrocola, docente dell’Università di Teramo che ha parlato degli effetti dei trattamenti tecnologici sulle attività antiossidanti nella dieta mediterranea; Danilo Gasparini, docente dell’Università di Padova e Master in Cultura del Cibo e del Vino della Ca’ Foscari di Venezia che ha ripercorso le identità alimentari regionali; Giovanni Moschetta, european legal advisor e consulente del Governo e della Commissione Europea, che ha tracciato l’identikit della Politica agricola comune europea; Marco Santarelli, Esperto Analisi delle Reti! Direttore Ricerca&Sviluppo – Network Institute, che ha parlato della rete, per un nuovo approccio scientifico per cibo e benessere.

A Seguire è tornato l’attesissimo appuntamento del “Cortina Wine Club – Venissa & Vigna 1350” che ha fatto degustare vini estremi, rari e preziosi.

Tre i vini degustati: il campano Fiorduva di Marisa Cuomo, ottenuto da uve Fenile, Ginestra e Ripoli vinificate con una pressatura soffice e fermentate alla temperatura di 12 gradi per circa tre mesi; il raro Hamdani Jandali, prodotto in Terra Santa, a Shaffa, 15 chilometri da Betlemme, nei territori occupati dai Palestinesi, grazie alla laboriosità dei Salesiani di Don Bosco e degli uomini del Volontariato Internazionale per lo Sviluppo; e l’etichetta fuoriclasse Made in Abruzzo, il Pecorino Igp Terre Aquilane 2013 Feudo Antico per Casadonna, l’oasi gourmet dello chef tre stelle Michelin Niko Romito, dove il vitigno cresce a 850 metri di altezza, quota insolita per un Pecorino.